Hotel Caraibi

Via Trapani, 3 - Rivazzurra
Servizi: Pet Friendly All inclusive Animazione
Hotel Caraibi
LA RIMINI DI FEDERICO FELLINI 100 ANNI DI EMOZIONI

Un viaggio nei luoghi di "Amarcord"

Rimini, città d'arte simbolo della Riviera Romagnola, non è solo meta turstica famosa per le spiaggie e il mare
Città che diede i natali a Federico Fellini, famossimo regista che ambientò nella sua città alcune delle sue opere più famose

Vieni a scoprire le bellezze di Rimini, che Fellini definì "un pastrocchio, confuso, pauroso, tenero, con questo grande respiro, questo vuoto aperto del mare"
 
  • Il Cinema Fulgor

Superata Piazza Cavour, proseguendo in Corso d’Augusto, troviamo uno dei luoghi più felliniani di tutta Rimini: il mitico Cinema Fulgor. Il solo vedere la sua inconfondibile insegna in stile Liberty ci emoziona! 

Cinema Fulgor, Corso dÂÂÂÂ’Augusto 162, Rimini. Foto di Valerio Greco

Un consiglio: non andate via da Rimini senza aver visto il Fulgor! 

Avventuratevi dentro e scoprirete un ingresso dai colori caldi, con volute di legno incurvatolistoni di ottone lungo le pareti e una sinuosa e bellissima scala che ricordando le curve della Gradisca e che porta in galleria. 

  • Borgo San Giuliano  

A ridosso del millenario Ponte di Tiberio scopriamo uno dei luoghi più affascinanti di Rimini e uno dei punti più felliniani della città: Borgo San Giuliano.

Borgo San Giuliano, Rimini. Foto di Valerio Greco

Attraversate il ponte e scoprite la bellezza di questo quartiere storico un tempo abitato da pescatori, marinai e piccoli artigiani e composto da stradinepiazzette e vicoli in cui si respira un’atmosfera d’altri tempi

  
Borgo San Giuliano, Rimini. Foto di Valerio Greco Borgo San Giuliano, Rimini. Foto di Valerio Greco Borgo San Giuliano, Rimini. Foto di Greta CinalliBorgo San Giuliano, Rimini. Foto di Valerio Greco

 Borgo San Giuliano è famoso infatti per i suoi bellissimi murales ispirati ai film di Fellini e ai suoi   personaggi: pellicole come "La dolce vita""La strada" e "8½" e personaggi indimenticabili come quelli di   Marcello Mastroianni, Giulietta Masina, Roberto Benigni e la Tabachéra.

Costeggiando le vie di Marina Centro, potrete trovare 26 diverse traverse che hanno il nome di celebri film del regista Fellini!Rimini. Foto Valerio Greco
 

Potrai scoprire anche tutte le altre bellezze della nostra Rimini, come
 

Arco di Augusto, Rimini. Foto di Valerio Greco

L’Arco di Augusto

L’Arco di Augusto, uno dei simboli della città, sorge nel punto d'incontro tra la via Flaminia e la Via Emilia.
Fa parte di quella Rimini Romana che troverete percorrendo il centro storico fino al Ponte di Tiberio.

Da qui inizia Corso d’Augusto, ancora oggi come ai tempi del giovane Fellini, la via del passeggio cittadino, quel "passeggino" come lo chiamava lui "fatto di ammiccamenti, brevi risate (…) due correnti a senso inverso che si rincorrevano"È in questa via che attraversa tutto il centro storico che in "Amarcord" vediamo sfrecciare le mitiche auto della Mille Miglia

 Castel Sismondo, Rimini

Castel Sismondo

Proprio alle spalle di piazza Cavour troviamo un altro luogo importante per Fellini: Castel Sismondo, una fortezza del XV secolo che si staglia maestosa in piazza Malatesta e che prende il nome da Sigismondo Pandolfo Malatesta, signore di Rimini in quegli anni. Con le sue grosse torri quadrate e le poderose muraglie a scarpa Castel Sismondo, anche senza il profondo fossato che un tempo lo circondava, è ricco di grande fascino

Piazza Tre Martiri, Rimini. Foto di Valerio Greco

Piazza Tre Martiri

Proseguendo in Corso d’Augusto arriviamo in Piazza Tre Martiri, un tempo foro romano e piazza delle erbe e oggi luogo di ritrovo nel centro storico della città. Qui scopriamo un piccolo pezzo di quella Rimini immaginaria vista in "Amarcord"Una piccola curiosità: dove oggi trovate il Caffè Turismo una volta c’era il bar da Rossini, luogo dove Fellini andava a giocare a boccette con gli amici.

    Tempio Malatestiano, Rimini. Foto di Valerio Greco

Il Tempio Malatestiano

In una strada laterale di Corso d’Augusto sorge il Tempio Malatestiano, la cattedrale di Rimini, che deve la sua luminosa facciata bianca incompiuta al genio di Leon Battista Alberti 

Ponte di Tiberio, Rimini. Foto di Valerio Greco

Il Ponte di Tiberio

Dal Cinema Fulgor, proseguendo in Corso d’Augusto, si arriva al bellissimo Ponte di Tiberio, per i riminesi noto come "E pont de Dievli", il ponte del Diavolo, per la sua indistruttibilità. Questa imponente opera architettonica romana, costruita in pietra d’Istria tra il 14 e il 21 d.C. dall'Imperatore Augusto e dal suo successore Tiberio, segna il punto di partenza della via Emilia e della via Popilia

Contattaci per un preventivo personalizzato!

 Richiedi informazioni






Privacy policy
Obbligatorio*

Altre offerte di questo hotel

Promozione alberghiera
Richiedi info